The longest running Amphibian Community on the Internet.

Tags Register FAQ Calendar Search Today's Posts Mark Forums Read Caudata.org Store

EU (ITL) Press: Nuove scoperte sul sistema immunitario potrebbero essere la chiave della sopravvivenza degli anfibi

This is a Press Information page entitled EU (ITL) Press: Nuove scoperte sul sistema immunitario potrebbero essere la chiave della sopravvivenza degli anfibi within the Press / News Items section of Caudata.org --- CORDIS (Brussels, European Union) 22 July 08 Nuove scoperte sul sistema immunitario potrebbero essere la chiave della sopravvivenza degli anfibi Il 2008 Ť stato dichiarato ...

Reply

 

LinkBack Thread Tools Display Modes
Old 31st July 2008   #1 (permalink)
Our Roving Correspondent
 
Join Date: Apr 2006
Nationality:
Location: [ Members Only ]
Age: 60
Posts: 494
Gallery Images: 0
Comments: 0
Rep: wes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.orgwes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.orgwes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.orgwes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.orgwes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.orgwes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.orgwes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.orgwes_von_papinešu is considered an Authority at Caudata.org
Default EU (ITL) Press: Nuove scoperte sul sistema immunitario potrebbero essere la chiave della sopravvivenza degli anfibi

CORDIS (Brussels, European Union) 22 July 08 Nuove scoperte sul sistema immunitario potrebbero essere la chiave della sopravvivenza degli anfibi
Il 2008 Ť stato dichiarato l'anno della rana dall'Associazione degli zoo e degli acquari, la quale si sta impegnando a fondo per combattere il rischio di estinzione degli anfibi. Le rane, insieme ad altri anfibi, costituiscono una parte vitale dell'ecosistema globale e sono indice della salute generale dell'ambiente. Sfortunatamente perÚ, quasi il 50% degli anfibi Ť a rischio di estinzione. Alcuni scienziati europei potrebbero aver trovato la chiave per invertire questo processo.
Gli scienziati di tutto il mondo non riescono a spiegare completamente l'improvvisa e drastica diminuzione delle popolazioni di anfibi. Sanno soltanto che la diffusione rapida e senza precedenti di malattie infettive, come l'infezione da fungo chitridiomicosi, Ť una delle cause principali. Questa infezione Ť causata dai funghi chitridi, in particolare dal fungo Batrachochytrium dendrobatidis. Si pensa che questo fungo sia originario del Sudafrica. Una volta introdotto in una nuova regione, si diffonde attraverso i corsi d'acqua e dal contatto tra gli anfibi, e prospera in habitat umidi e freschi.
Attualmente non si puÚ arrestare il fungo nel suo habitat naturale e sembra che soltanto una minoranza delle specie riesca a sopravvivere all'infezione, sia in quanto larve che in quanto animali adulti. Una volta infettati, questi animali servono da serbatoio e da vettori per futuri focolai dell'infezione. Non tutti gli anfibi sono perÚ soggetti a questa infezione, e i rospi marini, le rane toro americane e le rane artigliate africane sono molto resistenti all'infezione.
Gli sforzi per la conservazione potrebbero perÚ avere un nuovo alleato nella lotta per la protezione degli anfibi selvatici. Alcuni ricercatori della Jagiellonian University di Cracovia, in Polonia, e del Centro Helmholtz per la ricerca ambientale (UFZ) hanno caratterizzato l'impronta genetica degli anfibi e hanno trovato piý di un locus complesso maggiore di istocompatibilitŗ (Major Histocompatibility Complex o MHC) classe due in un anfibio caudato. Questi geni sono vitali per il sistema auto-immunitario degli anfibi in quanto producono proteine fondamentali per combattere un attacco patogeno. Questo significa che i geni sono in grado di riconoscere e combattere le malattie man mano che si presentano.
Fino a questo momento non si sapeva molto sulle difese immunitarie degli anfibi. Prima di questo studio si pensava che il gene MHC non fosse molto importante. Lo studio condotto da questi ricercatori invece ha rovesciato questa teoria. Wieslaw Babik, autore principale dello studio, ha condotto questa ricerca come parte di un progetto collaborativo tra l'Universitŗ di Cracovia e l'UFZ di Halle-Saale. Lo studio Ť stato finanziato dalla Fondazione Alexander von Humboldt e i risultati sono stati pubblicati nella rivista Molecular Ecology.
Per la loro ricerca, gli scienziati hanno studiato varie popolazioni del tritone alpino (Mesotriton alpestris) in Polonia. Il tritone alpino Ť la prima specie di anfibio caudato europeo nel quale sia stato studiato il MHC, e il primo in cui Ť stato trovato piý di un MHC locus II.
La ricerca si Ť basata anche su studi precedenti sul DNA che avevano mostrato come la popolazione del tritone alpino polacco aveva raggiunto un alto livello di diversitŗ genetica relativamente velocemente nei suoi 10.000 anni di storia.
http://cordis.europa.eu/fetch?CALLER...ION=&RCN=29681



wes_von_papinešu is offline   Reply With Quote
Reply

Tags
anfibi, batrachochytrium, chiave, degli, della, essere, immunitario, itl, mesotriton alpestris, nuove, potrebbero, press, scoperte, sistema, sopravvivenza, sul, tritone alpino

LinkBack
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are On
Pingbacks are On
Refbacks are On


Similar Threads

Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
NLD Press: Salamander wes_von_papinešu Press / News Items 0 31st July 2008 13:53
GBR Press: It's us against the newts wes_von_papinešu Press / News Items 1 17th July 2007 02:55
GBR Press: Here is the newts! wes Press / News Items 0 15th March 2007 14:17
CA Press: wes Press / News Items 1 21st February 2007 03:15
CT Press: Salamanders need aid wes Press / News Items 1 16th June 2006 01:50


All times are GMT. The time now is 09:16.